Sfilata 2017. Casting e Shooting Fotografico: “ègo”

_MG_7913 copia

Prende forma il fashion show della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze, l’evento che il prossimo 19 maggio, alle 18.30 all’Obihall (via Fabrizio De André, Firenze), vedrà salire in passerella circa 120 abiti interamente realizzati dagli allievi del terzo anno dell’indirizzo di Fashion-Design. Un appuntamento molto atteso, che chiuderà l’anno accademico della LABA: i riflettori saranno accesi sulla creatività di 23 ragazzi, coordinati dal docente Orazio Lo Presti, direttore artistico della sfilata.

Nei giorni scorsi, nelle aule e nei laboratori della LABA, si è svolto il casting per la ricerca delle modelle e dei modelli dell’agenzia Fashion Concept di Firenze. Circa 30 gli indossatori selezionati, che saliranno sul palco dell’Obihall per mostrare al pubblico gli abiti ispirati al tema dell’ “ègo”. Protagonisti assoluti della passerella di quest’anno saranno i volumi, con silhouette imprevedibili ed eccentriche realizzate utilizzando materiali innovativi, sempre lavorati in modo artigianale. 

La scelta delle modelle e dei modelli è stata poi seguita da uno shooting fotografico curato dagli iscritti al terzo anno del corso di Fotografia, in questo caso coordinati dal docente Lorenzo Giotti, da Gaia Vettori e da Max Lisi. Con l’occasione è stata formalizzata la collaborazione con l’azienda Ponte Vecchio Gioielli, che ha messo a disposizione della LABA alcuni pezzi delle proprie collezioni per gli scatti, pezzi che saranno poi riproposti durante il fashion show. Collane ma anche bracciali e orecchini che impreziosiranno le uscite degli indossatori, dando maggiore risalto ai lavori dei giovani creativi.

 L’azienda è nata negli anni ’70 a Firenze, proprio sul Ponte Vecchio, da sempre simbolo di Firenze nel mondo. L’ideazione e la produzione dei singoli pezzi avviene interamente nello stabilimento di Scandicci, con strumenti tecnici all’avanguardia. I gioielli sono realizzati in oro 18 carati, diamanti e pietre preziose. “Ho trovato un ambiante giovane, preparato e dinamico – spiega Francesco Calà, export manager di Ponte Vecchio Gioielli -. La LABA è una realtà che è cresciuta negli anni e ha saputo adattarsi alle richieste del mercato, formando i ragazzi anche in chiave tecnologica. Elemento importante per i nostri tempi”.

 Tornando alla sfilata del 19 maggio, sono attese circa mille persone, tra iscritti alla LABA, aziende partner dell’iniziativa e aziende ospiti che collaborano continuativamente durante l’anno con la Libera Accademia di Belle Arti. Presenti anche rappresentanti istituzionali. L’evento è organizzato dal vice-direttore della LABA di Firenze Domenico Cafasso e dalla coordinatrice dell’indirizzo di moda, la docente Cristina Cacioli. 

La sfilata (con ingresso su invito) sarà arricchita dall’esibizione dei ballerini della scuola Lyric Dance Studio di Rifredi. Al termine è previsto un esclusivo cocktail party. L’evento potrà essere seguito in diretta anche sui social con l’hashtag #labafashion17. 

_MG_7904 copia copia _MG_7907 copia_MG_7914 copia _MG_7916 copia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *