Collaborazione tra LABA e Coltelleria Saladini

 

La LABA di Firenze considera da sempre molto importante introdurre i giovani allievi alle dinamiche del mondo del lavoro già durante la formazione che li porterà a conseguire il diploma accademico. In questo senso, ogni anno, vengono programmate le collaborazioni con aziende di Design del territorio toscano e nazionale che portano a facilitare le dinamiche di interazione tra gli allievi e i responsabili di produzione. L’impegno in attività formative di questo tipo restituisce soddisfazioni in modo proporzionale al grado d’impegno che gli allievi sono disposti a proporre. I briefing svolti in aula riproducono una dinamica del tutto simile alle richieste di ottimizzazione o di innovazione dei processi in atto nelle aziende nel momento in cui un giovane designer si propone come professionista.

Nello specifico dell’anno accademico in corso entra nel vivo la collaborazione tra LABA e Coltelleria Saladini. La storica azienda toscana, che ha come core-businness la posateria, la coltelleria e i complementi da tavola e cucina è entrata nelle aule del Dipartimento di Design per esporre il brief di progettazione ai futuri giovani designers.

Gli allievi di Design del secondo anno della LABA potranno progettare nel corso dell’anno accademico i loro concept da proporre all’azienda sulla base di tre tematiche:

Ripensare l’oggetto da un punto di vista estetico e funzionale.

Rivisitare degli oggetti per renderli più funzionali ed esteticamente più accattivanti.

Intercettare le necessità ed i bisogni della società contemporanea attraverso un’analisi del cambiamento degli stili di vita delle persone.

La cultura della Coltelleria Saladini si esprime e manifesta nelle forme dei coltelli forgiati, nella scelta di materiali pregiati, nell’attenzione e cura dei particolari, ma anche nella continua innovazione e ricerca che ricerca spesso nei giovani progettisti.

Gli insegnamenti tramandati, uniti al gusto per il design e alla sensibilità  verso le moderne esigenze di mercato, hanno portato la Coltelleria Saladini ad arricchire la propria produzione con un’offerta completa. Alla serie dei coltelli tradizionali sono stati aggiunti infatti una vasta gamma di coltelleria da tavola e da cucina, accessori per la tavola, posateria, fino a cavatappi e taglia-sigari. Una produzione completamente artigianale che ha sempre preposto la qualità dei materiali e l’originalità dei prodotti.

È proprio nella ricerca dell’originalità delle idee che gli allievi della LABA potranno dare il loro importante contributo.

La presentazione in aula


La presentazione dell’azienda, avvenuta nel corso della seminario di progettazione industriale, è stata un punto d’inizio necessario alla comprensione dei valori della produzione dei coltelli. Il titolare dell’azienda ha introdotto le caratteristiche dei materiali con cui si producono i manici dei coltelli, la procedura e i costi per l’importazione degli stessi dai vari paesi di origine.

   

Visita in azienda


La collaborazione è proseguita con la visita in azienda da parte degli allievi di design accompagnati dal prof. Matteo Giarrè. La sede si trova a Scarperia, nel cuore de Mugello, in un contesto che integra il laboratorio allo showroom. Il valore aggiunto di questa specifica esperienza risiede nella verifica del processo di lavoro che porta alla produzione dei coltelli e degli altri prodotti da tavola. Osservare gli artigiani al lavoro, scrutarne i gesti, porta allo sviluppo di una sensibilità maggiore che risulta necessaria per ogni progettista. Così come è necessario capire le tempistiche giuste per relazionarsi con le varie figure professionali interne. L’accademia prepara gli allievi con una formazione utile a proporsi con le loro idee, al termine del percorso di studi, con questa tipologia di professionisti.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *