Ègo: la creatività sfila in passerella

E’ partito ufficialmente il conto alla rovescia per l’evento di chiusura dell’anno accademico 2016/2017 della Libera Accademia di Belle Arti. Venerdì 19 maggio, alle 18.30 all’Obihall di Firenze (via Fabrizio De André), la creatività salirà in passerella: di fronte a centinaia di persone, sfileranno 120 abiti realizzati interamente da 23 allievi del terzo anno dell’indirizzo di Fashion-Design, coordinati dal docente Orazio Lo Presti, direttore artistico del fashion show.

Tema scelto per questa edizione è l’ “ègo”, interpretato nelle sue declinazioni più eccentriche ed estrose. Protagonisti assoluti saranno quindi i volumi, con silhouette imprevedibili ottenute dalla lavorazione artigianale di materiali innovativi. Uno spettacolo di forte impatto ma anche un’occasione unica per i ragazzi di mostrare il risultato del loro percorso, dopo lunghi mesi d’impegno in aula. Le uscite degli indossatori saranno inoltre arricchite dalle collane, dai bracciali e dagli orecchini del marchio Ponte Vecchio Gioielli, main sponsor della serata.

La sfilata sarà una vera e propria festa a cui prenderanno parte tutti gli allievi della LABA ma anche le aziende che collaborano continuativamente, durante l’anno, con la Libera Accademia di Belle Arti. Presenti diversi rappresentanti istituzionali, tra cui il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani e il presidente del Quartiere 3 di Firenze Alfredo Esposito. 

L’evento è organizzato dal vice-direttore della LABA di Firenze Domenico Cafasso e dalla coordinatrice dell’indirizzo di moda, la docente Cristina Cacioli. Il fashion show (con ingresso su invito) darà inoltre spazio a performance, momenti di intrattenimento ed esibizioni a cura dei ballerini della scuola Lyric Dance Studio di Rifredi.

https://www.youtube.com/watch?v=l_xPXTQwTZM

https://www.youtube.com/watch?v=FrB0OX7cYDY

https://www.youtube.com/watch?v=PdaA11nBQG0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *