Battistero. Visioni di progetto per una nuova fruizione.

13064480_10208379849149623_687529762032695326_o Battistero

Giovedì 28 Aprile alle ore 17 si inaugura la mostra aperta a tutti: presso la Galleria Artedove, in via de’ Macci, 81r a Firenze.

La mostra che espone il modello tridimensionale di interpretazione dello spazio del Battistero degli allievi cinesi della LABA sarà visitabile fino al 7 Maggio 2016, tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19.

È dunque nel segno di un’utopia architettonica che prende corpo l’idea di questa mostra evento, coordinata dal professore e architetto Francesco Armato e curata dai professori e architetti Michele Ferrara, Giuseppe Giusto e Francesco Valtorta. Un plastico e otto tavole che illustrano e individuano nuove possibilità di interazione e fruizione dello spazio del Battistero da parte dei visitatori, tutte studiate e affrontate da un team di allievi cinesi della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze.

“La giusta distanza per osservare un’opera è quella più prossima all’opera stessa, solo in questo modo si può essere coinvolti e creare un rapporto diretto e di vicinanza con colui che l’ha realizzata. Osservare la bravura dell’artista, ma anche le sue imperfezioni, percepire tutti i passaggi che l’artista ha percorso per restituire allo spettatore la bellezza, la bellezza creata per essere contemplata. Le forme, i disegni e le tonalità di colore, quando ci si trova a pochi metri o a pochi centimetri di distanza, rivelano l’idea creativa alla base dell’opera in tutta la sua forza e la sua espressività.” – Francesco Armato (Coordinatore dell’indirizzo di Design Serale).

La mostra sarà aperta a tutti.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.