Inaugurazione della mostra “NOI” allo storico Caffè Michelangelo

La LABA, con la partecipazione e il patrocinio del Museo Leonardo Da Vìnci e il Comune di Firenze, Sabato 16 Gennaio 2016 alle ore 18.30 al Caffè Michelangelo in via Cavour di Firenze inaugura la mostra dal titolo “NOI” …il muro bianco e l’aria limpida… a cura di Massimo Innocenti e Angelo Minisci.

L’evento avrà come oggetto un’installazione di sei giovani artisti della LABA: Veronica Avossa, Maria Chemello, Valentin Osadcii, Marco Pioppi, Sergio MantovaniGiovanni Bigazzi, che con fotografie e quadri narreranno un continuum di esperienze sensoriali che partono dal tempo dei Macchiaioli per confluire in un dialogo interpretativo contemporaneo.

“Un segno pitto-grafico-fotografico che va a trovare quegli elementi che erano e sono all’origine di ogni ricerca, ma che adesso possono essere altro da sé; mezzi comunicanti dove la parola attende le sensazioni.”

La sera dell’inaugurazione saranno recitate dall’attore Paolo Laponi e musicate dal musicista Francesco Giubasso parole scritte dai Macchiaioli che fecero del loro sentire il vero primo cambiamento. Sarà presentato inoltre, il numero zero della nuova rivista dal titolo “NOI“, un foglio che cercherà di tracciare pensieri e desideri di chi vuole comunicare idee e cambiamenti.

Lo storico Caffè Michelangiolo di via Cavour dalla seconda metà dell’Ottocento fino al 1920 è stato il luogo che ha segnato la nascita dei caffè letterari fiorentini e non, dove prese vita il movimento artistico dei Macchiaioli. Un luogo insostituibile per la sua unicità e per la libertà di essere stato spazio attivo per i nuovi pensieri e per le accese discussioni sul valore dell’arte nuova, per idee rivoluzionarie che di lì a breve dettero vita ad un vero cambiamento politico-sociale e al contestuale rinnovamento dell’estetica pittorica.

Questa è anche l’occasione giusta per dare valore a Firenze Capitale e tornare a riflettere in un luogo dove le contaminazioni si unirono dando vita ad una profonda realtà di sincero cambiamento nell’arte moderna. L’evento viene patrocinato dal Comune di Firenze con la stessa volontà di facilitare il cambiamento e questo progetto vuole essere un inizio di una serie di installazioni in un luogo dove la logica dell’azione torni protagonista del nuovo.

INVITO mostra michelangelocaffeleterariafirenze3

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.