Meltin’Pot sale in cattedra alla LABA

MELTIN’POT SALE IN CATTEDRA ALLA LABA:

TRE INDIRIZZI COINVOLTI IN UN CONTEST INNOVATIVO

Si è svolto alla LABA il primo incontro del percorso multidisciplinare con il fondatore dell’azienda, Augusto Romano.  Nuovi confronti fissati in occasione di Pitti Immagine Uomo 2017.
 

Sono tre gli indirizzi di studio coinvolti nella collaborazione con Meltin’Pot per un contest che mette al centro l’innovazione. E’ partito lunedì scorso, nelle aule della LABA di Firenze, il progetto multidisciplinare sviluppato in collaborazione con Meltin’Pot, marchio italiano leader nella produzione di abbigliamento e jeans: i ragazzi dei corsi di Fashion, Design e Graphic Design lavoreranno durante tutto l’anno alla realizzazione di concepts e progetti, curandone la creazione e lo stile, ideando l’allestimento di un apposito store per la vendita. Gli studenti lavoreranno inoltre alla comunicazione del prodotto.

Presente in accademia, Augusto Romano, titolare e fondatore dell’azienda che in questi anni ha fatto dell’approccio innovativo, sperimentale e d’impatto un tratto distintivo della propria strategia di marketing.

L’incontro si è svolto in due parti.

La prima parte è stata dedicata interamente al racconto della nascita e del successo della linea.

La seconda invece ha visto il lancio del Contest, con l’introduzione di uno scenario progettuale agli allievi che saranno impegnati per tutto l’anno accademico sotto il coordinamento dei rispettivi professori. Altri due incontri con Meltin’Pot si terranno in concomitanza con i due appuntamenti fiorentini di Pitti Immagine Uomo, nel Gennaio e nel Giugno 2017, per permettere all’azienda, di volta in volta, di seguire l’andamento del percorso creativo.

“Ancora una volta la LABA di Firenze si presenta al mondo dell’impresa, forte delle proprie capacità e della propria professionalità – commenta il responsabile del progetto, il docente di Design Francesco Valtorta -. L’obiettivo è dare ai nostri studenti una nuova opportunità di crescita attraverso una collaborazione proficua e stimolante. Siamo felici di poter ospitare nella nostra accademia un’azienda italiana così dinamica, giovane e affermata sul mercato”.

In un’aula magna gremita, gli allievi dei vari dipartimenti coinvolti hanno dimostrato interesse al progetto di collaborazione, intervenendo in maniera attiva. 

Anche altri professori dell’accademia tra cui Veronica Roberti, Laura Menichelli, Francesco Armato, Cristina Cacioli e Orazio Lo Presti seguiranno i ragazzi nel corso del contest.

 1 2 3

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.