Sport Spirit – Sfilata LABA 2019

Dalle moto allo sci, passando per la boxe e il tennis, fino allo skateboard. Lo spirito dello sport, reinterpretato in chiave innovativa e futuristica, ha animato la passerella del Tuscany Hall per la sfilata di fine anno accademico della Laba di Firenze. Ventisette studenti del terzo anno del corso di Fashion hanno presentato al pubblico in sala oltre 100 outfit, interamente ideati e confezionati dai ragazzi con la supervisione del direttore artistico, il docente Orazio Lo Presti. “Sport Spirit” era infatti il tema chiave di questa edizione: un tuffo nel mondo dello sport a 360 gradi, tra rivoluzionarie soluzioni, abiti eccentrici e sofisticate silhouette. Ospite d’eccezione, il capitano dell’Empoli Manuel Pasqual. 

Uno show di grande impatto visivo, coordinato dall’agenzia Fashion Concept, e degno delle grandi case di moda nazionali e internazionali. La serata è stata aperta da una speciale performance, con la proiezione di video 3D, realizzata da Niccolò Poggi e Nicolò Formentini (per la parte 3D), Andrea Gozzi (per il sound design) e Fabio Del Naia (per il light design). Dopo l’intervento del direttore della Laba di Firenze, Mauro Manetti, è stata la volta del fashion show, tra musiche, colori e coreografie. Durante il défilé è stata presentata in esclusiva la capsule collection realizzata dagli allievi della Laba in collaborazione con il marchio Dainese e il prezioso supporto tecnico di Lectra: una linea dedicata alla donna e al bambino che vivono la montagna anche fuori dalla pista da sci. Nell’ambito di questa sinergia, sono state premiate dalle aziende tre allieve. Il premio “Modellistica” di Lectra (che prevede la concessione di una licenza Lectra e una specifica sessione di formazione) è andato a Nadia Bastianoni, che si è aggiudicata anche uno stage in Dainese. Altro stage in Dainese anche per la studentessa Irene Tacchi: a lei è andato anche il secondo riconoscimento di Lectra, il premio per la sezione “Stile”. Un terzo premio a sorpresa è infine andato a Virginia Ragazzini, che potrà svolgere uno stage in Dainese per conoscere più da vicino strategie e approccio creativo del brand.

La direzione organizzativa dello show è stata curata dal vicedirettore della Laba Mimmo Cafasso, insieme alla coordinatrice dell’indirizzo di Fashion Cristina Cacioli. Entrambi hanno accolto sul palco, insieme al resto dello staff della Laba, l’ospite speciale della serata: il calciatore di serie A Manuel Pasqual, che ha ripercorso gli inizi della propria carriera sportiva e augurato agli studenti di raggiungere obiettivi ambiziosi. La Laba ha infine donato al campione una felpa “made in Laba” in segno di riconoscimento per la disponibilità e soprattutto di stima per l’esempio di serietà sportiva, onestà e correttezza in campo.

Oltre a Lectra e Dainese, la Laba ha potuto contare per l’organizzazione complessiva dell’evento anche su altri due sponsor: l’azienda Fedrigoni, leader nella produzione e distribuzione di carte per uso grafico, storica partner della Laba; e Probios, realtà di Calenzano che da oltre 40 anni promuove le sane abitudini alimentari puntando sul biologico. A tutti gli sponsor è stata donata un’opera d’arte in edizione limitata, realizzata da Eugenia Vanni.

Tra i presenti, anche Tommaso Sacchi, capo dell’ufficio Cultura del Comune di Firenze, che ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.