La Laba di Firenze è tra i partner di High School Game

Si è conclusa in questi giorni l’edizione 2018 di “High School Game”, il concorso didattico nazionale che da sei anni coinvolge 150mila studenti delle scuole superiori d’Italia in sfide divertenti e all’insegna della conoscenza. La Laba di Firenze è tra i partner della manifestazione che anche quest’anno ha visto la partecipazione di 400 istituti e che si è chiusa con la cerimonia di premiazione a bordo di una nave da crociera, ancorata al porto di Civitavecchia.

La finale del concorso è stata anche l’occasione per promuovere momenti di riflessione su temi come la sicurezza stradale, il contrasto al bullismo, l’educazione ambientale e alimentare, il rispetto dei diritti umani e l’orientamento nella scelta dell’università, un passo importante per tutti i giovani. Il vicedirettore della Laba di Firenze Mimmo Cafasso ha tenuto un intervento, alla presenza di circa 600 allievi, in cui ha offerto consigli e suggerimenti utili per una scelta consapevole, illustrando brevemente corsi e piani formativi della Laba di Firenze.

“È stata una giornata stimolante e divertente: i ragazzi si sono sfidati a colpi di cultura in modo costruttivo e utile. La Laba – racconta Cafasso – ha portato il suo personale contributo di partner dell’evento e di accademia qualificata, affrontando da vicino la complessa questione della scelta dell’università. Siamo felici di promuovere momenti di confronto di questo tipo, incoraggiare i giovani a sviluppare capacità e talenti. La motivazione e la consapevolezza sono elementi indispensabili per costruire percorsi universitari realmente rispondenti alle aspirazioni del ragazzo, in vista del suo futuro ingresso nel mondo del lavoro”.

L’impegno della Laba di Firenze sul fronte dell’orientamento prosegue tutto l’anno con visite nelle scuole superiori di diverse regioni d’Italia e con appositi Open Day accademici in cui docenti e personale della struttura rispondono a dubbi, quesiti generali o tecnici su tutti gli aspetti legati all’università: dall’immatricolazione alla didattica, dagli scambi con le università straniere ai crediti formativi, dagli stage alle borse di studio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.