Blog

Lapislazzuli: mostra degli allievi del terzo anno di pittura

“LAPISLAZZULI”, NEGLI SPAZI DE “LA PORTINERIA”

LA MOSTRA DEGLI ALLIEVI DEL TERZO ANNO DI PITTURA DELLA LABA DI FIRENZE

Inaugurazione giovedì 17 novembre, alle ore 17, in viale Eleonora Duse 30, a Firenze.

Opere pittoriche ma anche oggetti, fotografie e materiali in dialogo per riflettere sul tema della “memoria” e della “superficie”.

L’allestimento resterà visibile fino al prossimo 2 dicembre 

Opere pittoriche, ma anche oggetti, materiali e fotografie in dialogo tra loro, che affrontano temi, allo stesso tempo, personali e universali come la memoria. Dopo una pausa dovuta alle restrizioni da Covid, torna il progetto espositivo “Lapislazzuli”: la mostra che ogni anno rende visibili le creazioni degli studenti del terzo anno del corso di Arti Visive della LABA di Firenze all’interno di luoghi sempre diversi. Opere nate nei laboratori di Pittura si mostrano per la prima volta al pubblico e rivelano il talento dei giovani artisti, un potenziale tutto in divenire.

L’appuntamento è per giovedì 17 novembre, alle ore 17, negli spazi de “La Portineria” (in viale Eleonora Duse 30 a Firenze), centro di attività e stimolo culturale ideato e diretto da Matteo Innocenti (docente LABA Firenze) con il sostegno di Palazzo Poli. Proseguendo le collaborazioni con gli istituti di alta formazione artistica, La Portineria ospiterà quindi le opere di Aurora Buglione, Lavinia Emanuela Butacu, Irene Candelma, Matilde Pacchioni, Luciana Zapata Barravino, Wu Ze e Yushan Zhu.L’allestimento è curato dai docenti LABA Fabio Cresci, Matteo Innocenti ed Eugenia Vanni e resterà visitabile fino al prossimo 2 dicembre negli orari di apertura de La Portineria (tutti i venerdì dalle ore 15.30 alle ore 19.30, gli altri giorni su appuntamento). Tra le tematiche che emergono con forza all’interno dell’allestimento, non solo quello della memoria intesa come ricordo o come reperto ma anche il tema della superficie, indagata in tutte le sue possibili espressioni e dimensioni.

“Lapislazzuli” è un esercizio collettivo che implica una sfida con lo spazio che accoglie le opere, sempre diverso per ogni edizione. L’appuntamento vuole essere non solo un modo per presentare le opere prodotte durante l’anno, ma anche un momento di riflessione sulla ricerca e sulle scelte degli allievi. Il titolo del progetto richiama volutamente la carica simbolica che possiede il blu di lapislazzuli: dalla lavorazione e trasformazione di questa pietra preziosa, allo stato grezzo, si ottiene il pigmento che da secoli viene utilizzato in arte. La perfetta metafora del potenziale umano e del percorso di evoluzione e crescita – personale e professionale – degli studenti.

LA PORTINERIA – La Portineria è uno spazio progettuale per l’arte contemporanea a Firenze, ideato e diretto da Matteo Innocenti con il sostegno di Palazzo Poli. Diventa luogo attivo di cultura uno spazio che per circa quarant’anni ha avuto funzione di portineria in uno dei palazzi moderni più interessanti della città, frutto del lavoro – nei primi anni Settanta – dell’architetto Oreste Poli.

La Portineria vuole essere un centro di attività e stimolo culturale, attraverso progetti e modalità espositive che cambiano ogni anno e che coinvolgono artisti di varia provenienza e di differenti generazioni. Uno spazio di ricerca, indipendente, che si pone inoltre l’obiettivo di avviare un dialogo con il quartiere e la città.

La LABA di Firenze al Maxxi di Roma per il convegno annuale del CIANS