Blog

Corso in Cinema e Audiovisivi

L’offerta didattica della LABA si amplia. Dopo il percorso specialistico in Interior Design, arriva il biennio di 2° livello in Cinema e Audiovisivi. Il diploma accademico (laurea specialistica), in lingua italiana, si propone di formare la figura del cineasta contemporaneo: un professionista capace di lavorare nel mondo del cinema, ma dotato di conoscenze applicabili anche nell’ambito dell’audiovisivo e delle nuove comunicazioni. Il titolo rilasciato è equipollente alle lauree universitarie.

Videomaker, Digital Imaging Technician, Data Manager, Colorist, insieme ai ruoli più tradizionali legati alla Regia, al Montaggio, alla Produzione, fino alla Fotografia e al Sound Design. Sono tante le figure professionali necessarie sul set ma altrettanto importanti sono i contributi di chi lavora nella pre-produzione e post-produzione. Il corso di studi permetterà all’allievo di entrare nel variegato universo del cinema, sviluppando, su solide basi teoriche, numerose conoscenze pratiche. Una scuola di cinema, moderna e all’avanguardia, a 360 gradi. I docenti, tutti affermati professionisti, saranno coordinati dalla professoressa Veronica Citi.

Il biennio, in partenza dal prossimo anno accademico, si svolgerà in formula week-end (il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica in giornata piena), nella sede della Laba di Firenze, in piazza di Badia a Ripoli. Venti il numero massimo di studenti ammessi. Le iscrizioni sono aperte: per informazioni è possibile consultare il link https://laba.biz/orientamento/. Per iscriversi è necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli: diploma accademico di 1° livello (o titoli equipollenti); laurea triennale in discipline attinenti (o titoli equipollenti). Il piano formativo prevede materie specifiche, che saranno approfondite tramite lezioni teoriche e laboratori innovativi e tecnologici: da Cinematografia a Regia, da Tecniche di Montaggio a Direzione della Fotografia.

Al termine del percorso, gli studenti avranno accumulato 120 crediti formativi: la frequenza minima richiesta è pari all’80%. Gli esami si svolgono nelle sessioni Giugno, Ottobre e Febbraio.

“Abbiamo deciso di puntare sul mondo del Cinema e degli strumenti Audiovisivi perché è forte e in crescita l’interesse per questo campo professionale e sono numerose le possibilità che arrivano da questi due settori – spiega il vicedirettore della Laba di Firenze, Domenico Cafasso -. La suddivisione in piccoli gruppi consente inoltre ai docenti di impostare la didattica tenendo conto delle esigenze del singolo. E – conclude – agevola il confronto fra gli allievi e le aziende che collaborano nell’ambito dei corsi”. 

Milton Glaser, maestro della grafica
Accademia: tra storia e arte. L'importanza della formazione didattica per promuovere le lettere, le scienze e le arti