Arredare riciclando

Schermata 2015-07-23 alle 12.03.23

Può accadere che mettendo in ordine la cantina o la soffitta si trovino degli oggetti che possono essere riutilizzati con una destinazione d’uso diversa. La creatività appartiene a tutti, succede però di entrare in case in cui si riconosce in modo deciso la mano del proprietario nel modellare spazi e arredi.

Così accade che: collezioni di libri diventano sgabelli, caffettiere diventano vasi, bancali diventano letti o librerie. Le immagini descrivono meglio di mille parole i risultati interessanti che si possono raggiungere riciclando materiale più o meno nobile.

La sensibilità all’utilizzo di materiali di riciclo può portare più facilmente al design di oggetti realizzati in serie con materiali poveri. Per concepire oggetti come il More Plus Desk disegnato da Giorgio Caporaso, un tavolo realizzato in cartone, legno certificato FSC e vetro si deve avere un approccio al progetto che parte dall’idea e dall’uso oculato dei materiali.

Alla LABA i docenti di interior design ed ecodesign condividono nelle loro lezioni materiale specifico con i criteri dell’approccio Less is More, nel corso dell’ultimo anno accademico dell’Indirizzo di Design, questo tavolo (More Plus Desk), come altri oggetti realizzati con la stessa filosofia progettuale sono stati mostrati agli studenti con l’intento di allenare alla ricerca di soluzioni efficaci e allo stesso tempo economiche.

 

Schermata 2015-07-15 alle 12.54.32 Schermata 2015-07-15 alle 12.54.14 Schermata 2015-07-15 alle 12.53.38 Schermata 2015-07-15 alle 12.53.19 Schermata 2015-07-15 alle 12.52.58 Schermata 2015-07-15 alle 12.52.29 Schermata 2015-07-15 alle 12.52.13 Schermata 2015-07-15 alle 12.57.10

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *